Vincenzo Manes

Vincenzo Manes: imprenditore filantropo con il progetto Dynamo Camp

Messaggio di errore

Notice: Undefined variable: is_front in eval() (linea 2 di /home/evincenp/public_html/modules/php/php.module(80) : eval()'d code).

In Italia nasce l’imprenditore filantropo

ALESSIA MACCAFERRI

Con la sua Fondazione Dynamo, Vincenzo Manes, imprenditore italiano, ha messo a punto un progetto per costruire un campo Hole in the Wall a San Marcello Pistoiese. Su 20 ettari di terreno, in un’oasi affiliata al Wwf è in costruzione un villaggio vacanza – che sarà aperto nell’estate 2007 – per bambini trai i 7 e i 15 anni affetti da patologie gravi. L’investimento complessivo è di circa 13 milioni di euro di cui 8 per la struttura (che potrà accogliere fino a 900 bambini l’anno) e 5 milioni per le spese di gestione dei primi tre anni.

L’associazione “the Hole in the Wall camps” nasce nel 1988 da un’idea di Paul Newman: dagli Stati Uniti a Israele, dal Sudafrica al Costarica, dal 1988 villaggi superattrezzati hanno ospitato gratuitamente 83mila bambini con patologie gravi, per brevi soggiorni. Un progetto che si basa sì sulle buone intenzioni ma soprattutto sulla sostenibilità economica: attenzione ai costi e fundraising.
Pur lavorando nel cuore del for profit, tre anni fa Manes ha creato Dynamo: “Il senso è lo stesso: organizzare capitali e competenze in modo costruttivo. Poterlo fare in un campo nuovo, completamente diverso e non strutturato è una sfida stimolante”.

Il modello di riferimento di Manes è quello della Venture Philanthropy, che adotta i criteri di efficienza, autonomia e sostenibilità.